corso
Definizione di nZEB: la legislazione europea e nazionale

Definizione di nZEB: la legislazione europea e nazionale

Modalità

Corso
On-line

Durata

2 Ore


LEZIONI IN DIRETTA STREAMING – 30 Marzo 2017 (dalle ore 11 alle ore 13)
CORSO CTI IN COLLABORAZIONE CON P-LEARNING


La direttiva europea 2010/31/UE sulla prestazione energetica degli edifici stabilisce che dalla fine del 2018 tutti i nuovi edifici pubblici e dalla fine del 2020 tutti i nuovi edifici privati dovranno essere a energia quasi zero. Stabilisce inoltre che gli Stati membri dovranno elaborare piani nazionali intesi ad aumentare il numero di edifici a energia quasi zero.

La definizione di nZEB fornita dalla direttiva (edificio ad altissima prestazione energetica nel quale il fabbisogno energetico molto basso o quasi nullo dovrebbe essere coperto in misura molto significativa da energia da fonti rinnovabili, compresa l’energia da fonti rinnovabili prodotta in loco o nelle vicinanze) è molto generale ed è stata declinata localmente da provvedimenti nazionali. In Italia il DM 26/06/2015 sui Requisiti Minimi introduce il concetto di “edificio di riferimento” (o edificio target).

Il corso è parte di una serie di lezioni di approfondimento tecnico e normativo sugli NZEB

Obiettivi Professionali

Il corsista potrà impiegare le conoscenze acquisite nel corso nell’ambito della progettazione di nuovi edifici o di interventi di ristrutturazione importante di edifici esistenti. Il corso è propedeutico a tutti gli ulteriori approfondimenti relativi ai metodi di calcolo della prestazione energetica, alle tecnologie e alle analisi costi benefici.

Obiettivi Formativi

Obiettivo del corso è l’approfondimento dei requisiti e delle prescrizioni relativi a un edifico a energia quasi zero (nZEB). A partire dalla definizione generale della direttiva saranno forniti gli elementi per esprimere correttamente la prestazione energetica di un edificio, considerando sia l’efficienza energetica del fabbricato sia dei suoi sistemi impiantistici, nonché l’uso delle fonti rinnovabili.

Con particolare riferimento alla situazione nazionale saranno analizzati i requisiti di prestazione energetica, di isolamento termico e di controllo solare dell’involucro, di efficienza dei sistemi impiantistici, nonché le implicazioni dell’impiego dell’edificio di riferimento.

> Data, durata, fruizione

Le lezioni saranno erogate in streaming e saranno fruibili attraverso la piattaforma di P-Learning il 30 Marzo 2017 dalle ore 11 alle ore 13.

Il corsista avrà facoltà di porre domande al docente nel forum del corso nella giornata di erogazione della lezione.
Il docente risponderà a tutte le domande dei corsisti nelle 2 (due) settimane successive usando il medesimo forum.

Le domande e le risposte saranno visibili a tutti i corsisti.

> DISPONIBILITÀ

Il corsista può accedere alla piattaforma con le credenziali rilasciate subito dopo l’acquisto e testare il sistema con cui verrà trasmessa la lezione, con un contenuto dimostrativo.

L’accesso per il download dei materiali e la lettura del forum sarà garantito fino ad un mese dopo la data di erogazione della lezione.

> ASSISTENZA

Nel caso riscontrasse problemi di natura informatica potrà contattare l’assistenza (0307689380 dalle 14 alle 18 dal lunedì al venerdì) per provvedere ad adeguare i propri strumenti di connessione in tempo per il giorno della lezione.

DOCENTI

  • Vincenzo Corrado

    Vincenzo Corrado

    Laureato nel 1987 in Ingegneria Civile al Politecnico di Torino, è Professore Associato Confermato di “Fisica tecnica ambientale” al Politecnico di Torino (Dipartimento Energia – DENERG), è abilitato alle funzioni di Professore di Prima fascia nel settore “Fisica tecnica e ingegneria nucleare”.

    È membro effettivo del Collegio di Ingegneria Edile e del Consiglio della Scuola di Master e formazione permanente.

    Inoltre dal 2011 è presidente della sezione italiana di IBPSA (International Building Performance Simulation Association) e dal 2009 della FOIT (Fondazione dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Torino).

    Dal 2005 è anche coordinatore della Commissione Tecnica 202 (Isolamento termico degli edifici – Metodi di calcolo e di prova – UNI/TS 11300-1 presso il Comitato termotecnico italiano (CTI).